Vai a:

Controlli analitici delle cartelle cliniche per l'appropriatezza dei ricoveri

Nei sistemi sanitari di tutti i Paesi la qualità della documentazione sanitaria rappresenta il presupposto imprescindibile per il perseguimento della qualità e sicurezza delle cure.
La normativa nazionale e gli adempimenti per la garanzia dei livelli essenziali di assistenza (LEA) prevedono che ogni Regione debba verificare l’appropriatezza delle prestazioni e la qualità della documentazione sanitaria effettuando controlli analitici sulle cartelle cliniche e relative Schede di dimissione ospedaliera:

  • su almeno il 10% dei ricoveri effettuati (estraendo un campione in modo rigorosamente casuale)
  • sulla totalità delle prestazioni considerate a rischio di inappropriatezza.

I controlli analitici sono quei controlli che vengono effettuati con una specifica metodologia, dopo la dimissione, verificando la qualità delle cartelle cliniche e delle relative Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO) dei singoli ricoveri.

La SDO costituisce parte integrante della cartella clinica e le informazioni in essa contenute devono essere coerenti alla cartella clinica, in quanto

  • consentono, tramite l’archivio archivio informatico e il relativo flusso, il monitoraggio e la valutazione delle performance delle strutture pubbliche e private accreditate
  • rappresentano il presupposto per  il rimborso delle prestazioni di ricovero tramite i relativi DRG.


La incoerenza tra SDO e cartella clinica può nascondere comportamenti opportunistici da parte degli erogatori pubblici o privati.

Il sistema regionale dei controlli, consente all’Assessorato della salute di

  • rilevare, sui ricoveri erogati dalle strutture pubbliche e private, gli eventuali fenomeni di inappropriatezza (ad es. incoerenza tra SDO e cartella clinica e/o inappropriatezze organizzative)
  • di recuperare le eventuali somme di rimborsi non dovuti, tramite la rideterminazione delle tariffe degli eventuali ricoveri non conformi,
  • di implementare le azioni di miglioramento, tramite attività di auditing specifico che le aziende intraprendono sulla base delle non conformità emerse.

Con il D.A. n. 0496/13 del 13 marzo 2013 sono state approvate le linee di indirizzo per le attività di controllo analitico delle cartelle cliniche e il relativo Piano Annuale Controlli Analitici (PACA) con il quale viene avviato  gionale dei controlli analitici e vengono definiti i principi generali che si applicano omogeneamente a tutti i soggetti committenti ed erogatori di prestazioni del Servizio Sanitario Regionale.

Di seguito viene riportata la normativa regionale di riferimento:

Linee di indirizzo per le attività di controllo analitico delle cartelle cliniche nel Sistema Sanitario Regionale D.A. 0496 del 13 Marzo 2013

Modifiche Regolamento delle “linee di indirizzo per le attivita' di controllo analitico delle cartelle cliniche nel sistema sanitario regionale” (allegato 2 decreto)

Normative connesse

Allegato 1 D.A. 923 del 14/5/2013 (Tariffario DRG)

Linee guida per la compilazione e la codifica delle informazioni cliniche presenti nella scheda di dismissione ospedaliera

Tavoli Tecnici Provinciali

I Tavoli Tecnici Provinciali sono costituiti nell'ambito dei Controlli Analitici sulle cartelle Cliniche (D. A. 13 marzo 2013) per la risoluzioni delle controversie o per fornire pareri alle parti interessate.

In ogni sezione annuale verranno pubblicati i verbali di tali attività per fornire indicazioni su possibili analoghe situazioni che possono presentarsi in ambito regionale.

Tavolo Tecnico n. 1-2018 ASP-CT

Tavolo Tecnico n. 1-2017 ASP-CT - Elettrochemioterapia

Tavolo Tecnico n. 1-2015 Catania -  Cura del piede diabetico

Tavolo Tecnico n. 2-2015 ASP-CT - Biopsia Osteomidollare

Tavolo Tecnico n. 1-2014 Catania -  Lipofilling